Convergere e divergere correttamente gli occhi implica vedere singolo e nitido, alle varie distanza di osservazione.

La convergenza visiva è il movimento che i nostri occhi fanno quando osservano un oggetto a distanza ravvicinata e riescono a vederlo singolo. Il suo opposto è la divergenza, ovvero quel movimento che gli occhi fanno quando dal fissare da vicino passano ad un punto più lontano e quindi si muovono verso l’esterno.